Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2008

Rubo il titolo del post a Vittorio Pasteris (scusa Vittorio, ma è insuperabile), che scrive:

Il figlio di Umberto Bossi, Renzo (a sinistra nella foto), è stato bocciato per la terza volta all’esame di maturità.
Il Tribunale amministrativo, cui la famiglia aveva fatto ricorso in seguito all’ultima bocciatura […]

Avevamo già parlato del rampollo nel post “Se Bossi fosse nato in Romania…“. Domani mattina io e Anna, la mia fida romena, avremo qualcosa su cui farci due risate.

aggiornamento:
il buon aghost mi fa notare che il titolo è suo :D
il che dimostra che è davvero un ottimo titolo se anche vittorio l’ha ripreso ;)

Annunci

Read Full Post »

433705_immagine

Non riesco a comprendere come qualcuno possa ritenere la riforma Gelmini una buona causa.
Ma, anche fosse, sono convinta che, volendo proprio trovare una scusa per mostrare le tette, a questo mondo ci sono cause più meritevoli.
Nessuna morale: semplicemente io, per la Gelmini, mostrerei solo il culo. Ma in un altro senso, sia chiaro.

Desnude sì, ma per una giusta causa“: ora arriva anche il calendario delle studentesse. Lo hanno realizzato dodici ragazze emiliane che, tra un esame e l’altro, hanno trovato il tempo di scendere in campo, con la propria faccia a sostegno del ministro della Pubblica Istruzione, Mariastella Gelmini. Altro che “immaginazione al potere”, come volevano i loro coetanei 40 anni fa, il sexy lunario all’immaginazione non lascia proprio nulla.
“Ci siamo spogliate per sostenere la riforma della Gelmini, contro le proteste di piazza che non vogliono il cambiamento nel mondo della scuola”

Nessuna morale, ripeto, ma un po’ di schifo sì.

Read Full Post »

Frequenta la scuola, senzatetto!
Acquista il sapere, tu che hai freddo!
Affamato, afferra il libro: è un’arma.
Tu devi prendere il potere!

Non avere paura di chiedere, compagno!
Non lasciarti influenzare,
verifica tu stesso!

Quel che non sai tu stesso,
non lo saprai.

Controlla il conto,
sei tu che devi pagare.
Punta il dito su ogni voce,
chiedi: e questo perché?
Tu devi prendere il potere.

Bertold Brecht, Lode dell’Imparare

Read Full Post »

distruzione

Dal blog di Faraona, la segnalazione dello splendido nuovo sito del ministero della pubblica (d)istruzione.

Da non perdere.

Read Full Post »

[…] Torino è da sempre un laboratorio del futuro. Qui è nata l’unità e tante altre cose, dal cinema alla televisione, dall’editoria alla ricerca applicata. Oggi il laboratorio del futuro torinese è il Politecnico, forse l’unica università davvero internazionale che abbiamo. Ai primi posti nelle classifiche europee. Il paradosso è che il Politecnico oggi lavora più per l’America che per Torino. Qui sta forse nascendo il nuovo motore che potrebbe risolvere i problemi di mercato della Fiat. Peccato che il progetto, che coinvolge nove dipartimenti del Politecnico, sia finanziato dalla General Motors. Il gigante dell’auto statunitense ha deciso di aprire proprio qui, all’interno delle mura del Politecnico, il suo più grande centro di ricerca europeo.

Come si spiega l’assurdo? Lo chiedo al rettore Francesco Profumo. “La risposta è che siamo un paese per vecchi. Ed è la vera questione posta dal movimento di protesta degli studenti. La reazione a una crisi globale può essere soltanto l’investimento nella ricerca, nel futuro. Così fu nel ’29 e anche dopo. E invece qual è la risposta della politica? Quella provinciale, culturalmente miserabile, di considerare l’università un costo, invece di una risorsa“. Alle due e venti il volantinaggio al cancello 20 di Mirafiori è finito, gli studenti si fermano a discutere. Marco si avvia a piedi verso la sua facoltà, Economia, a poche centinaia di metri. “Non li avevo mai percorsi prima, ma oggi è stata la miglior lezione di economia cui ho assistito nell’ultimo anno”.

Curzio Maltese, La Repubblica.

Read Full Post »

Le opinioni, si sa, sono solo opinioni.
L’opinione.it, invece, si presenta come”Quotidiano Politico Italiano” e  – cito –  una delle poche voci autorevoli dell’area liberaldemocratica e moderata.

Sarà, ma su peopleforfun stamattina è comparsa un perla che rubo subito: il post “mondi paralleli” riporta un articolo, a firma di Stefano Magni, intitolato “John McCain ha vinto” (pubblicato, credo per sbaglio, prima dei risultati delle elezioni).

opi1

clicca per vedere l'articolo

Poi devono essersi resi conto che c’era anche la (disgraziata, a parer loro) possibilità che vincesse il nero, e quindi hanno preventivamente pubblicato anche l’articolo “Barack Obama ha vinto”. Nella stessa pagina entrambi gli articoli (della serie: appena so come va a finire cancello quello sbagliato), solo che invece di tenerla in caldo nascosta, hanno pubblicato pure quella.

opi2

clicca per leggere anche questo articolo

Ok, capita.
Ma la cosa interessante è scoprire cosa hanno scritto dell’uno e dell’altro.
L’autorevole redazione, liberaldemocratica e moderata, ha sicuramente le idee chiare.

Lo dimostrano anche, cambiando argomento, quando scrivono:

Le proteste e le richieste dell’opposizione non devono fermare il governo
Università, la riforma s’ha da fare. Per forza
Il premier Berlusconi e il ministro Gelmini, insieme al resto della maggioranza, hanno concordato di procedere a un ampio confronto con le parti in causa e poi agire attraverso un disegno di legge. Però la necessità di intervenire è sacrosanta e non può essere fermata con la scusa dei tagli, che tagli non sono ma contenimento della spesa di un settore che spende molto e malissimo e che forma pessimi laureati.

Posso mandarli a succhiarsi un limone?

Read Full Post »

Lettera-testimonianza di un liceale romano, su Repubblica.it

Lettera-testimonianza di una professoressa di tedesco, su Repubblica.it

Sequenza di immagini della dinamica delle aggressioni, su Repubblica.it

Galleria di immagini su La Stampa.it

Video su youtube… più che eloquente.
Altri video, sempre su youtube.

Read Full Post »